Cerca uno specialista

Andrologi Roma

Andrologi Roma

Ogni uomo, dai giovani ai meno giovani, dovrebbe sottoporsi ad una visita dall’andrologo almeno una volta all’anno, sia per chi ha avuto patologie in passato e sia per chi non si è mai recato nel suo studio per un controllo generale. L’andrologia è considerata come una nuova disciplina medica che si è formata solo nella seconda metà del secolo trascorso, attraverso l’ausilio di altre discipline quali l’urologia, l’endocrinologia, la genetica, la neurologia e la psicologia che sono state fondamentali per la creazione e lo sviluppo di questa branca scientifica. La professione dell’andrologo vede un medico specializzato nella diagnosi e nella cura degli organi maschili che riguardano la riproduzione, nello specifico: pene, testicoli, prostata e vescicole seminali. Diverse scuole di pensiero tra i medici tendono a fondere il mestiere dell’ andrologo con quello dell’urologo, mentre altri tendono a sottolineare che la differenza è doverosa, in relazione ai campi nei quali operano queste due figure professionali.

In altre parole l’andrologo è un urologo che si occupa dell’apparato genitale maschile comprendendo anche le disfunzioni sessuali come l’eiaculazione precoce, la disfunzione erettile, l’orchite e la malattia di Peyronie e la fertilità maschile, ed inoltre è specializzato anche nella sfera dell’educazione sessuale. Questa specificazione tra la figura dell’urologo e quella dell’andrologo, è dovuta dal fatto che l’andrologia di per sé non esiste come branca solitaria ma rientra nell’ambito della urologia, ed è per tale ragione che sulla porta dello studio medico di un professionista in questo campo potreste trovare la scritta urologo-andrologo oppure uro-andrologo. Allo stesso tempo chi si occupa di questo ambito scientifico è anche un esperto di sessuologia a 360 gradi, esperto di endocrinologia, ovviamente di urologia e soprattutto di chirurgia plastica. La sua missione principale è quella di seguire con cura lo sviluppo sessuale maschile dall’età giovanile fino in età molto matura. La figura di questo medico è paragonabile a quello del ginecologo per la donna, per tanto ricopre un ruolo a dir poco fondamentale nella vita di un individuo, così come sono fondamentali delle visite preventive.

Un problema che colpisce il nostro Paese ogni anno è il riscontro di un notevole calo demografico, questo oltre che per ragioni prettamente pratiche è anche colpa di una mancata prevenzione e di mancati controlli da parte degli uomini che per vergogna o per orgoglio decidono di non rivolgersi a questo tipo di specialisti. La diffidenza degli uomini nei confronti di una figura come quella dell’andrologo è data dal fatto che molti pensano venga messa in dubbio la propria virilità. L’intervento dell’andrologo è fondamentale perché le sue competenze sono incisive per chi ha il desiderio di avere dei bambini e prova difficoltà nel concepimento. Attraverso adeguati esami specifici è possibile venirne a capo e magari diagnosticare delle sindromi che vi possano giustificano i problemi, come l’infertilità. L’andrologo è fondamentale anche per la diagnosi di altre patologie silenziose,dalla nascita che si sviluppano in età adulta e crearvi di conseguenza problemi nel corso della vita attraverso malformazioni più o meno gravi che potrebbero recarvi fastidio o dolore.

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.