Cerca uno specialista

Cromoterapia

Cromoterapia
La cromoterapia è la terapia del colore. Questa disciplina consiste nell’utilizzo dei colori per promuovere  il benessere. La sua applicazione è particolarmente efficace in sinergia con altri trattamenti naturali che ne potenziano l’azione, come il massaggio, l’aomaterapia, le tecniche di rilassamento e lamusicoterapia.
In particolare, le tecniche cromoterapiche possono essere utilizzate per alleviare gli stati d’ansia, focalizzando l’irradiazione di una luce dai colori ad azione riequilibrante e rilassante su zone specifiche (i punti antiansia); inoltre sono un valido aiuto per gli stati depressivi lievi e transitori, anche se la depressione deve essere affrontata con interventi terapeutici integrati.
 
 
CENNI STORICI
 
Le notizie più antiche riguardanti la cromoterapia risalgono agli Egizi, secondo cui la sua origine risaliva al dio Thot. Presso questa civiltà da pietre e minerali venivano ricavati colori che si applicavano in diverse zone del corpo per curarne i disturbi e, poi erano utilizzati per decorare templi e luoghi di cura. 
 Ad ogni colore era associato un elemento naturale. A sua volta questo era abbinato ai quattro fluidi che secondo gli antichi, governano il corpo umano: la bile gialla, il sangue rosso, il flemma e la bile nera; prodotti rispettivamente, da milza, cuore, fegato e cervello.
In India questa disciplina è praticata da centinaia di anni per ristabilire l’armonia dei chakra, i centri energetici del corpo.
 
 
SCUOLE DI FORMAZIONE UNIVERSITA´ E CORSI DI AGGIORNAMENTO
 
Corsi di naturopatia possono essere seguiti presso l’università Olami Damanhur di Torino. Inoltre, un’altra importante scuola è quella di Scienze Naturopatiche, che ha sedi a Bari, Cagliari, Catania, Lecce, Messina, Palermo, Reggio Calabria, Salerno e Sassari.
 
 
PRESENZA IN ITALIA ED EFFICACIA SULLA POPOLAZIONE
 
La cromoterapia viene praticata in centri specializzati distribuiti in varie regioni d’Italia. Inoltre, anche alcune delle beauty farm più moderne abbracciano questa terapia; qui è possibile effettuare un bagno in acque colorate con essenze naturali e luci particolari, situazioni in cui è possibile beneficiare al massimo delle proprietà cromatiche.
L’efficacia di un trattamento cromoterapico può variare in funzione della persona che si sottopone ad esso individuo emotivamente più sensibile, recettivo sul piano intellettuale e motivato al trattamento, con una mente libera da pregiudizi, si pone nelle migliori condizioni per ricevere l’effetto più elevato. Per questi stessi motivi i bambini ne traggono il massimo dell’efficacia. Al contrario persone piuttosto rigide, sia dal punto di vista fisico, sia da quello psicologico, meno attente alle proprie esperienze interiori e alle proprie emozioni e più propense a cogliere solo gli aspetti concreti della realtà avvertono più difficilmente i benefici della cromoterapia.
 
 
TRATTATO DESCRITTIVO
 
Ogni colore ha un’identità propria e una specifica proprietà curativa associata alle caratteristiche psichiche e spirituali degli individui. E´ possibile suddividerli in colori caldi (rosso, arancione, giallo), ad effetto eccitante e colori freddi (azzurro, indaco, violetto), ad azione calmante e rilassante; il verde, collocato al centro dello spettro della luce, rappresenta il punto di equilibrio tra le altre tonalità e ha un’azione riequilibratrice e di benessere generale.
In particolare, il rosso rappresenta il sangue e il fuoco e viene utilizzato per mettere in risalto la virilità e la vitalità; può curare le ustioni, le malattie esantematiche e quelle da raffreddamento, il mal di gola dovuto alla tosse e l´asma. Il verde, invece, richiama alla mente Madre Natura ed è il colore della felicità; è utilizzato per equilibrare il sistema nervoso, cura le nevralgie e la febbre e, inoltre, contrasta patologie epidemiche, come le verruche. L’arancione è il colore utilizzato per contrastare alcune malattie mentali, come l’apatia, la depressione, la psicosi e la nevrosi; ha un effetto positivo e stimolante sulla tiroide. Il giallo ha proprietà digestive, favorisce l’eliminazione delle tossine, cura e previene tutte le patologie gastrointestinali. Infine, il blu dona serenità e armonia; ha effetti lenitivi e, perciò, viene utilizzato per alleviare e curare le infiammazioni più diverse, da quelle articolari al mal di denti.
I colori possono essere usati anche per attivare i centri energetici del corpo, eliminare i batteri, stabilizzare il metabolismo, rafforzare i globuli bianchi e dilatare o restringere i vasi sanguigni.
Le modalità attraverso cui è possibile effettuare la cromoterapia sono diverse. Con la tecnica dell’irradiazione luminosa il colore viene trasmesso con lampade colorate, mentre la cromopuntura prevede l’irradiazione di specifici punti energetici con un puntale luminoso. Nella cromodieta il colore viene assunto dall’organismo con alimenti di una determinata tonalità e nella metodica dell’abbigliamento colorato vengono scelti i colori da indossare o stoffe colorate sono applicate sul corpo. Cristalli e pietre possono trasmettere il colore nella cristalcromoterapia ed è possibile ottenere la cosiddetta acqua solarizzata esponendo alla luce solare l’acqua posta in un recipiente di vetro colorato. Inoltre, il colore può essere immaginato ed evocato mentalmente durante esercizi di rilassamento e di respirazione (visualizzazione e respirazione colorata), percepito utilizzando occhiali con lenti di diverse tonalità nel corso della giornata (metodo degli occhiali colorati) o acquistando consapevolezza dei colori dell´ambiente e osservando ambienti ricchi di colore (cromoterapia naturale).
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.