Cerca uno specialista

Kinesiologia

Kinesiologia

La kinesiologia applicata è una terapia alternativa che restituisce benessere al corpo grazie ad un trattamento psicofisico. Non riconosciuta dalla medicina convenzionale è stata criticata per le sue diagnosi e terapie prive di base scientifica.
La Kinesiologia è un dialogo silenzioso che l’operatore stabilisce con il paziente, guidandolo alla consapevolezza di se stesso. Essa usa il test muscolare kinesiologico, o test kinesiologico per valutare la risposta del sistema nervoso sulla base di fattori strutturali, biochimici, emozionali ed energetici. 

 

 

CENNI STORICI

 

Le origini della Kinesiologia risalgono agli anni Quaranta, quando Henry e Florence Kendall iniziarono a valutare dei test muscolari sugli sportivi, però rimase uno studio a sé, finché non riprese l’argomento il Dr. George Goodheart, nel 1969. Egli iniziò le prime sperimentazioni di test kinesiologico per riempire le lacune ancora presenti in questo ambito alternativo. Goodheart era diplomato in chiropratica, tuttavia non era soddisfatto del lavoro, riscontrando che alcuni pazienti continuavano comunque ad avere problemi dopo il trattamento.
La svolta definitiva per questo trattamento arrivò quando riprese lo studio dei Kendall sui test muscolari in campo sportivo, e scoprì che alcuni disturbi muscolari di tipo organico non erano legati ad una fragilità strutturale, ma a squilibri dell’organismo.
Il test kinesiologico nacque proprio così, attraverso una leggera stimolazione muscolare si riusciva a diagnosticare anche la maggior parte dei disturbi psico-fisici. In poche parole, il test individuava e individua ancora oggi lo stato di salute di tutti gli organi e apparati del corpo umano sulla base della resistenza di un singolo muscolo.
Mentre studiava il metodo più efficace per mantenere e recuperare il benessere personale fece delle ricerche anche sulla medicina tradizionale cinese, che lo portarono a valutare gli squilibri lungo i meridiani energetici, quindi sviluppò il concetto del triangolo: muscolo-organo-meridiano, secondo il quale basta lo squilibrio di uno dei tre vertici, per creare difficoltà anche agli altri. 

 

 

SCUOLE DI FORMAZIONE, UNIVERSITA’ E CORSI D’AGGIORNAMENTO

 

Anche in Italia la Kinesiologia prende piede, anche se c’è ancora qualche scetticismo a riguardo, tuttavia accademie e scuole cercano di farsi strada e formare professionisti capaci di applicare gli insegnamenti del Dr. Goodheart e insegnarli a loro volta. Tra le più importanti sul territorio italiano abbiamo l’accademia di kinesiologia di Milano e nella stessa città l’AKSI (Associazione Italiana Kinesiologia Specializzata), un´associazione di professionisti che istruisce chi si vuole avvicinare a questa disciplina olistica tramite un iter conforme agli standard professionali internazionali. L’I.K.S.E.N. è la prima scuola di Kinesiologia specializzata in Italia, operante dal 1988, fu il primo istituto che organizzò corsi di kinesiologia e discipline bionaturali sul suolo italiano. 

 

 

PRESENZA IN ITALIA ED EFFICACIA SULLA POPOLAZIONE

 

Negli ultimi anni le discipline olistiche hanno preso parecchio piede in Europa e anche in Italia, questo perché sono rimedi non invasivi e che al massimo richiedono l’integrazione di sostanze naturali.
C’è chi è ancora scettico a riguardo, inoltre, data la giovane “età” di queste discipline, i testi informativi e più genericamente le informazioni per le applicazioni sono ancora molto limitati. Per lo più si tratta infatti di testi in lingua, che sono stati studiati da chi ha voluto avvicinarsi a questi trattamenti. La kinesiologia fra le varie discipline olistiche è una di quelle maggiormente conosciuta, anche molti fisioterapisti, infatti, hanno deciso di frequentare corsi di specializzazione. Al momento le scuole sono presenti principalmente al nord, al centro e nelle grandi città, ma la sua efficacia e il suo metodo rilassante e assolutamente non invasivo gli assicurano un crescente potenziale successo. 

 

 

TRATTATO DESCRITTIVO

 

Dal punto di vista scientifico, checché se ne dica, la kinesiologia si basa su principi di medicina tradizionale. I muscoli rappresentano la struttura che ci sorregge subito dopo lo scheletro, nel momento in cui l’area cerebrale prende atto della necessità dei muscoli, elabora il tipo di movimento e invia una rilevante quantità di impulsi nervosi alle cellule muscolari. Tuttavia, nel momento in cui l’individuo è soggetto a stress, i muscoli rispondono in maniera instabile e sono più deboli.
I muscoli sono il “codice” per interagire con il corpo, e il test muscolare kinesiologico serve a percepire e individuare anche la più piccola variazione del tono muscolare e in base alla risposta capire la fonte del problema.
Il test è lo strumento di feedback per trovare gli squilibri strutturali, nutrizionali, energetici ed emozionali, dopo aver testato il tono delle fasce muscolari, il compito dell’operatore kinesiologico è quello di rendere partecipe il ricevente di ciò che sta accadendo al suo corpo e aiutarlo a tirare fuori la sua consapevolezza innata. Nelle discipline olistiche viene chiamata anche “intelligenza inconscia” che serve a percepire il proprio corpo nella sua interezza e individuare l’origine dei problemi.
A differenza di un qualunque trattamento medico, le correzioni kinesiologiche possono avvenire anche in punti del corpo differenti da quello interessato dal dolore o dalla disfunzione. Questo perché la terapia prevede il rafforzamento dell’elemento debole all’interno del Triangolo della Salute, disturbi psicosomatici portano anche problemi fisici e viceversa.
I trattamenti kinesiologici, benché siano volti ad una cura complessiva di corpo, mente e spirito hanno riscontrato una particolare efficacia anche nella cura di diversi disturbi, quali:

- Dolori e disfunzioni dell’apparato muscolare;
- Disturbi dell’apprendimento, dell’attenzione e della memoria;
- Stress e ansia ;
- Problemi legati all’alimentazione;
- Disfunzioni intestinali e metaboliche;
- Miglioramento delle prestazioni sportive;

Il test kinesiologico viene usato anche per scoprire le intolleranze alimentari, inoltre, oggi, grazie agli studi del Dr. Goodheart è una delle tecniche maggiormente usate in ambito sportivo, infatti la kinesiologia, curando non solo il fisico, ma anche l’energia e lo spirito personali migliora sensibilmente le prestazioni sportive. 

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.