Cerca uno specialista

Operatore socio-sanitario

Operatore socio-sanitario

L´operatore socio-sanitario (OSS), è una figura professionale, codificata dall´Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2001, che sostituisce tutte le precedenti figure professionali che si occupavano di assistenza (sia in area sanitaria che sociale).
La sue competenze fondamentali riguardano attività rivolte al soddisfacimento dei bisogni fondamentali della persona, finalizzate al mantenimento, al recupero e allo sviluppo del livello di benessere del paziente.
 

  

CENNI STORICI

 

La figura professionale di operatore socio sanitario è stata creata nel 2001, grazie all´accordo tra il Ministro della Salute, il Ministro per la Solidarietà Sociale, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano.
Successivamente, con l´accordo del 16 gennaio del 2003, tale figura viene definita ulteriormente, consentendogli di collaborare con l´infermiere professionale o l´ostetrica e di svolgere alcune attività assistenziali di base.
Nell´accordo del 2003 si puntualizzano, in particolare, i percorsi di formazione per operatori socio-sanitari.
I moduli di formazione teorico e pratica, si specifica nell´accordo, devono garantire il raggiungimento delle competenze professionali per l´esercizio delle attività e dei compiti di pertinenza dell´assistente socio-sanitario.
I corsi, in particolare, si devono svolgere nelle strutture di ricovero e cura e nei servizi sanitari.
L´operatore socio-sanitario abilitato all´assistenza sanitaria può somministrare al paziente che ha in gestione la terapia prescritta (per via naturale, intramuscolare o sottocutanea) conformemente alle direttive del responsabile dell´assistenza infermieristica od ostetrica (o sotto la sua supervisione), può eseguire bagni terapeutici, impacchi medicali e frizioni, rilevare e annotare alcuni parametri vitali del paziente (frequenza cardiaca, frequenza respiratoria e temperatura), può raccogliere escrezioni e secrezioni a scopo diagnostico; può eseguire delle semplici medicazioni e applicare bendaggi e clisteri.

 

   

SCUOLE DI FORMAZIONE, UNIVERSITA´ E CORSI DI AGGIORNAMENTO

 

Il titolo di operatore socio-sanitario si consegue a seguito del superamento di un corso di qualifica teorico-pratico della durata di almeno 1000 ore. A seconda delle regioni, può essere un corso post-diploma o post scuola dell´obbligo: la Conferenza Stato Regioni indica come titolo necessario solo il diploma della scuola dell´obbligo.
Le materie di studio sono divise in quattro aree: il settore socio-culturale, istituzionale e legislativo (legislazione sociale, sanitaria e previdenziale, organizzazione dei servizi sul territorio, sociologia), l´ambito professionale di area psicologica e sociale (dinamiche di gruppo, psicologia della relazione, pedagogia), l´area igienico-sanitaria (aspetti medici sanitari, tecniche riabilitative di base, elementi di pronto soccorso, cenni di neuropsichiatria), l´area tecnico-operativa (attività domestico-alberghiere, assistenza domiciliare e tutelare, piani di intervento, animazione, interventi di socializzazione, alfabetizzazione informatica).
Il corso è integrato da uno stage (della durata media di 440 ore), normalmente con impegno a tempo pieno.
Al termine del corso è previsto un esame finale comprendente una prova pratica ed una teorica, con il superamento del quale si ottiene l´attestato di qualifica valido su tutto il territorio nazionale.
La frequenza ai corsi è obbligatoria e non possono essere ammessi alle prove di valutazione finale coloro che abbiano superato il tetto massimo di assenze indicato dalla regione (o provincia autonoma) nel provvedimento istitutivo dei corsi, e comunque non superiore al 10% delle ore complessive.
Tutti i bandi dei concorsi pubblici per operatore socio-sanitario vengono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale: i concorsi per operatore socio sanitario sono regolamentati dal DPR n. 220 del 27/03/2001 sui concorsi pubblici del personale non dirigenziale del servizio sanitario nazionale.

 

 
PRESENZA IN ITALIA ED EFFICACIA SULLA POPOLAZIONE

 

L´attività dell´operatore socio-sanitario, in Italia, è regolamentata dal D.P.C.M. che definisce i livelli essenziali di assistenza (LEA), ovvero le prestazioni e i servizi che il Sistema Sanitario Nazionale è tenuto a fornire a tutti i cittadini, gratuitamente o in compartecipazione, anche grazie alle risorse raccolte attraverso la fiscalità generale.
Tra le aree di intervento previste dal decreto compaiono l´assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro, che comprende tutte le attività di prevenzione rivolte alla collettività ed ai singoli, l´assistenza distrettuale (le attività e i servizi sanitari e socio-sanitari diffusi capillarmente sul territorio, dalla medicina di base all´assistenza farmaceutica, dai servizi domiciliari agli anziani e ai malati gravi, ai servizi territoriali consultoriali, alle strutture semiresidenziali), l´assistenza ospedaliera, in pronto soccorso, in ricovero ordinario, in day hospital e day surgery, in strutture per la lungodegenza e la riabilitazione.
Lo stesso D.P.C.M. individua nelle Regioni il soggetto istituzionale responsabile in via esclusiva della localizzazione e dell´organizzazione delle strutture e dei servizi sanitari.
Sono le Regioni che, sulla base delle esigenze specifiche del territorio regionale, devono individuare il modello organizzativo più adeguato per assicurare ai cittadini l´effettiva erogazione delle prestazioni incluse nei LEA e gli strumenti per incoraggiare l´uso appropriato delle risorse da parte delle aziende sanitarie ed ospedaliere (incluso il lavoro degli operatori socio-sanitari).
Il Ministero della Salute, attraverso il monitoraggio dell´applicazione del provvedimento, è il garante del rispetto dei diritti dei cittadini: attraverso i dati rilevati dal sistema informativo nazionale (sull´attività svolta, la diffusione dei servizi, le risorse impiegate, le spese sostenute, i risultati ottenuti) il Ministero ha il compito di verificare, in particolare, il raggiungimento dei livelli essenziali di assistenza sanitaria per tutta la popolazione.

 

 

TRATTATO DESCRITTIVO

 

Gli ambiti lavorativi in cui trovano occupazione gli operatori socio-sanitari comprendono sia strutture sanitarie (ospedali, cliniche, ASL) che strutture sociali (centri diurni integrati, case di riposo, assistenza domiciliare, comunità di recupero, case famiglia, comunità alloggio, servizi di integrazione scolastica).
L´operatore socio-sanitario collabora con professionisti dell´area sociale (assistenti sociali, educatori) e dell´area sanitaria (medici, infermieri, fisioterapisti).
Gli interventi dell´operatore socio sanitario possono essere di natura prettamente tecnica (in area sanitaria, dietro precisa indicazione di medici o infermieri, e comunque nell´ambito dei rispettivi profili professionali nazionali), o basati sull´aspetto relazionale con l´utente (area sociale).
In generale le attività dell´operatore socio-sanitario sono rivolte alla persona ed al suo ambiente di vita: assiste ed aiuta nelle attività quotidiane di igiene della persona, di governo della casa, supporta il paziente nell´organizzazione della vita quotidiana e realizza semplici attività di supporto al lavoro infermieristico e tecnico-sanitario.
L´operatore socio-sanitario ascolta, osserva e comunica con la persona e la sua famiglia, collabora con le altre figure socio-sanitarie al fine di realizzare il progetto assistenziale per il paziente.
Tra i suoi compiti ci sono anche l´esecuzione (in caso di emergenza) della respirazione artificiale e del massaggio cardiaco esterno; la cura, il lavaggio e la preparazione del materiale per la sterilizzazione; la pulizia, la disinfezione e la sterilizzazione delle apparecchiature, delle attrezzature sanitarie e dei dispositivi medici; la raccolta e lo stoccaggio dei rifiuti differenziati; il trasporto del materiale biologico ai fini diagnostici, la somministrazione dei pasti, la sorveglianza delle fleboclisi (conformemente alle direttive del responsabile dell´assistenza infermieristica, o sotto la sua supervisione).
 

Vuoi ricevere informazioni? Contattaci subito

Accetto le regole sulla Privacy e Cookie
Accetta   Rifiuta 
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.