Cerca uno specialista

volontariato

volontariato

 Si dice volontariato quella libera attività prestata gratuitamente per iniziativa volontaria da associazioni, gruppi o singoli, con particolare riferimento al campo dei servizi sociali e assistenziali. Nasce spontaneamente dal desiderio, da parte del cittadino, di porre rimedio a quei problemi  rimasti insoluti da parte degli enti statali preposti e che in particolare si riferiscono alla tutela ambientale ed animale, alla conservazione del patrimonio artistico e culturale, ma soprattutto a varie categorie di disagio sociale.

Il volontario può prestare la propria attività singolarmente, con cadenza occasionale, o  all´interno di vere e proprie organizzazioni, che provvedono alla sua formazione e ne coordinano l´attività, al fine di garantire  continuità al servizio.
Organizzazioni e associazioni di volontariato rientrano nel terzo settore, quel sistema di istituzioni che, seppur private, rivolgono la propria produzione di beni e servizi a destinazione pubblica o collettiva.
A sostegno di queste  lo stato italiano ha istituito i CSV(Centri di Servizio per il volontariato), che vengono finanziati attraverso la devoluzione, su base regionale, del 1/15 dei proventi delle fondazioni bancarie e dalla libera offerta di privati. Distribuiti sul territorio generalmente nel numero minimo di uno per provincia, i CSV in Italia sono circa 77, di cui 72 aderenti al CSVnet*(Coordinamento nazionale CSV).
Qui di seguito riportiamo i principali servizi erogati gratuitamente da questi centri:
- Servizi di sportello: fornisce informazioni e orienta riguardo la gestione di un´associazione di volontariato
- Formazione: organizza corsi e seminari per volontari e operatori e fornisce consulenza per la organizzazione  di percorsi formativi
- Sostegno alla progettazione: fornisce consulenza per progettazione,ricerca finanziaria,sostegno ai progetti delle ODV(Organizzazioni di volontariato), in particolar modo attraverso contributi economici.
- Supporto logistico: fornisce spazi e attrezzature per le attività delle associazioni.Costituiscono un punto d´incontro e coordinamento territoriale delle attività di volontariato e altri servizi.
- Promozione: organizza campagne di promozione, fornisce attività e stages di volontariato.
Rientrano nelle forme del  volontariato anche quelle libere iniziative di privati che aderiscono ai progetti istituzionali e/o ministeriali, impegnati nella solidarietà e  nella giustizia sociale.
La solidarietà sociale si occupa, in particolar modo, di realizzare progetti per il recupero di quei soggetti ai margini della società per ragioni economiche(disoccupati e pensionati ad esempio)o di salute(i malati e gli invalidi).
La giustizia sociale,invece, si cura di salvaguardare i diritti dell´uomo all´uguaglianza e alla parità sociale.
Di  rilievo è il volontariato internazionale. Diversamente dal primo, Il volontariato internazionale esige forti motivazioni e comporta un impegno costante.
La legge italiana (1.49/87),che regola questo tipo specifico di volontariato,infatti, prevede la durata minima di due anni, e richiede al volontario alcune capacità base, necessarie all´esercizio dell´attività stessa, quali,ad esempio, la conoscenza almeno di una lingua straniera; ma non solo.
Alla base del volontariato internazionale c´è la scelta/obbligo di esercitare l´attività in loco.
Chiunque intraprenda questa attività, quindi, lascia il proprio paese per le destinazioni assegnategli.
Tra le altre forme di volontariato ricordiamo anche  il servizio civile, che si impegna ad inserire i giovani tra i 18 e i 28 anni di dedicare un anno della loro vita ad un servizio di volontariato in Italia o all’estero.
Riportiamo infine un elenco di aclune delle più importanti organizzazioni di volontariato:
- Associazione Nazionale Alpini
- Greenpeace
- Legambiente
- Protezione Civile
- Telefono Azzurro
- Telethon
- WWF
Di grande importanza sono pure quelle forme di volontariato attive in ambito socio-sanitario ed umanitario come:
- Medici senza frontiere
- Croce rossa italiana
- Emergency
- ANPAS
- Medici volontari italiani
- Lega italiana per la lotta contro l´AIDS
Medici Senza Frontiere è un´organizzazione che nasce in Francia nei primi anni ´70 dello scorso secolo con l´intento di portare soccorso medico in quelle parti del mondo dove ancora non è garantita alcuna forma di assistenza alla salute. Premio Nobel nel 1999, l´organizzazione è politicamente indipendente e da anni si batte contro quelle regole di mercato che rendono impossibile l´accesso, da parte dei meno abbienti e delle popolazioni afflitte dalla povertà, ai farmaci e alle cure necessarie alla loro sopravvivenza.
Italiana è invece l´associazione Emergency, il cui intervento gratutito è principalmente di assistenza medica e  soccorso chirurgico rivolti  alle vittime dei conflitti bellici e della povertà. Così come Medici senza frontiere, anche l´azione di Emergency è completamente apolitica e indipendente ed è sostenuta economicamente attraverso autofinanziamento o donazioni spontanee. Nonostante il nome possa richiamare ad un´attività su campo esclusivamente nazionale, l´assocazione dei Medici volontari italiani opera secondo intenti di solidarietà internazionale. Anch´essa indipendente, si ripromette di fornire e assicurare, oltre al soccorso sanitario, forme di aiuto umanitario rivolte soprattutto alle popolazioni più disagiate.
L´ ANPAS (associazione nazionale pubbliche assistenze) è un´associazione di lunga tradizione. Collabora con gli enti  statali soprattutto in relazione ai servizi di trasporto e soccorso sanitario. All´organizzazione aderiscono un vasto  numero di altre associazioni per un numero pari a circa 800, impegnate, anche loro, in servizi di emergenza o assistenza sanitaria specifica: tra le più importanti basti citare, tra i più conosciuti: il 118, il servizio di guardia medica e la Protezione civile.
Di più recente istituzione è l´azione volontaria della Croce Rossa italiana.
Anch´essa conta sull´adesione di numerose associazioni, per un numero di centinaia di migliaia di volontari impegnati in forme di soccorso medico e paramedico.
Importantissimo contributo nella lotta contro uno dei mali purtroppo più diffusi nella nostra società, la LILA ( lega italiana contro l´Aids) è associazione libera e senza fini di lucro che opera sul territorio nazionale dal 1987.
Le attività previste dalla LILA sono rivolte in particolar modo alla risoluzione dei problemi sociali e sanitari di persone affette da Aids o sieropositive, contro ogni forma di privazione dei diritti umani e loro discriminazione. A tal fine si impegna anche nella costruzione di importanti servizi relativi soprattutto all´integrazione sociale e alla lotta all´emarginazione.
 
 
 
 
 
 
                                                                                                                       
 
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.